SummerSpecials27
Testosegnaposto91
388.19.44.213

SmileGO non agisce in qualità di Agenzia di viaggi tantomeno di Tour Operator. Segnaliamo semplicemente soluzioni di viaggio e confrontiamo migliaia di tariffe in modo indipendente.

Servizio a cura di Erre.Gi snc, Via delle Galeazze 5

57037 Portoferraio (LI) - P.IVA 01597590494

REA Livorno numero 141474

Navigando su SmileGO potrai confrontare migliaia di soluzioni di viaggio in un'unica e comoda ricerca online e prenotare in tutta sicurezza senza costi di intermediazione. SmileGO offre anche un programma di affiliazioni turistiche che ti consentirà di avviare un'attività online affiancandoti al nostro team di esperti.

Ridi... sei già arrivato

CopiadiTestosegnaposto12

facebook
25/05/2019, 12:13



I-lavori-emergenti-nel-mondo-del-turismo


 Community manager, Travel designer, Travel influencer al Deep. Ecco alcuni dei nuovi mestieri nel settore dei viaggi e delle vacanze. Entusiasmo, passione, formazione e specializzazione sono le parole d’ordine.



Il turismo è uno dei settori più dinamici nel settore "New Job", e sono moltissime le nuove figure professionali nate nell’era del turismo 3.0.

Sono i professionisti con qualifiche e competenze che, dieci anni fa, non esistevano neppure e che oggi sposano alla perfezione un mondo che cambia rapidamente. 

Sono destinati a crescere in pochi anni. In numero e varietà. Nel cuore di un settore che non conosce crisi. 

Il turismo rappresenta più del 10% del Pil mondiale, con un fatturato che raggiunge più di settemila miliardi e che offre opportunità di lavoro a 120 milioni di persone. 

Nel nostro Paese il mercato dei viaggi vale 223 miliardi di euro e un milione e mezzo di impieghi (dati: The World Travel & Tourism Council). Un boom trainato dalla tendenza sharing, dai voli low cost, dal web.

Secondo Unioncamere, di qui al 2023 si stima un fabbisogno italiano fino a 3,2 milioni di posti di lavoro legati nel settore digitale e dei servizi e attività "green". 

Ciononostante, per avere successo del mondo del turismo non è sufficiente improvvisarsi operatori del settore, ma è indispensabile formarsi e specializzarsi.

Gli studi standard prevedono un diploma nel settore turistico-alberghiero, eventualmente l’iscrizione a un corso di laurea in Scienze del Turismo (sul sito del Salone di Formazione, lavoro e politiche turistiche in programma tenutosi a Roma lo scorso 13-15 marzo, un elenco delle cattedre italiane), magari un master qualificante. 

Per chi invece ha intenzione di affacciarsi a questo mondo in età avanzata, l’ausilio delle nuove tecnologie, in particolare del web, apre le porte anche a chi, pur senza studi pregressi, vuol fare del turismo la propria professione nel mondo digitale.

"Per capire quanto conta e conterà sempre più la competenza digitale basta guardare a uno dei colossi, Google che, tra mappe, recensioni e servizi come Google Flights sta rivoluzionando (anche) il mondo dei viaggi. "Secondo gli studi di Oxford Economics, in Italia sono stati creati 180 mila posti di lavoro sfruttando gli strumenti digitali e ne possono nascere altri centomila", ricorda Andrea Cristallini, Communications manager di Google Italia. "Serve una rivoluzione culturale: le imprese devono capire che il digitale non cambia il modo di lavorare, ma fornisce opportunità semplici e a basso costo. 

Google ha attivato i corsi online gratuiti Eccellenze in digitale e il progetto Crescere in digitale, con ottomila tirocini nelle imprese. Servono a imparare nuove competenze: come far comparire un’attività nelle mappe con prezzi, orari e contatti, come avere sui blog notizie aggiornate, come pubblicare foto..." Avvertenza: "Se prima ciò che si imparava a scuola valeva per sempre, ora il settore cambia troppo velocemente", spiega Mauro Santinato di Teamwork, società di consulenza alberghiera."

"Bisogna sempre riadattare le competenze, essere aggiornati". Formazione permanente, dunque, anche con i corsi promossi da aziende, camere di commercio, associazioni di categoria. 

Da cercare, ovviamente, online. E occorre valutare, tra i tanti percorsi, quello che più corrisponde al proprio profilo e alla propria passione.

Nomadi in Vacanza per esempio ti insegna come diventare imprenditore digitale nel mondo del turismo, fornendoti strumenti e formazione per diventare un "Nomade Digitale".

  • Il Destination manager
Come viene percepita una città o una regione? Il turista, che solitamente accoglie, è davvero quello che occorre al suo sviluppo, è compatibile con la sua identità o il suo habitat? 

Il Destination manager è il consulente a cui si affida la valorizzazione turistica di un territorio. "Il suo lavoro è individuare e colmare una carenza nell’offerta, promuovere mete rimaste in ombra, destagionalizzare", spiega Valeria Fantozzi, responsabile di formazione, studi e ricerche per Federturismo. 

La sua importanza è incommensurabile in un Paese come il nostro, dove l’offerta turistica è incredibilmente variegata, ancora in gran parte da ottimizzare, sicuramente mal distribuita. Il 2019 per esempio è stato l’anno della Basilicata, alternativa al troppo spesso affollato Salento.

  • Social media manager
Cresce l’importanza di Social media manager che gestiscano le pagine web delle aziende del turismo, raccogliendo suggerimenti, monitorando commenti e reclami, creando una community.

  • Il Travel designer
Sui canali online si sta diffondendo il Travel designer, che crea itinerari specifici in base alle indicazioni date; non è una professione codificata, a volte si tratta di agenti di viaggio che si muovono sui siti o sui social". La certezza è che il 3.0 affianca, ma non soppianta, le agenzie tradizionali. "Organizzare un viaggio è complesso. La competenza degli operatori tradizionali, di fronte a un’offerta immensa e in evoluzione, è spesso insostituibile. E dà più garanzie e tutele assicurative". Il viaggio fai da te davanti a un pc è, insomma, un’opzione, ma richiede un’attenzione e un tempo che molti scelgono di dedicare ad altro.

  • Ecommerce Manager
Gli alberghi?Anche qui, si cambia. La sfida, ora, è coniugare le ultime tecnologie con la nuova attenzione al fattore umano. È di gennaio la notizia che l’Henn na Hotel Maihama Tokyo Bay, gestito solo da robot, ha dismesso metà del "personale" perché sempre bisognoso di riparazioni e, a volte, invasivo con i clienti. "Non si prescinde dall’elemento umano", conferma Alessandro Arborio Mella, direttore Talent&Culture del gruppo AccorHotels. "Per questo una figura sempre più cruciale è il Guest relation manager, punto di riferimento dell’ospite, dal prezzo della Spa alla gita da prenotare sul lago. Secondo il presupposto della guest centricity: il cliente deve sentirsi coccolato.

Fonte parziale da Viaggi.dove




1

Le destinazioni più cliccate del momento

SmileGO è un servizio globale di comparazione prezzi che ti consente di accedere in tempo reale alla miglior tariffa tra centinaia di siti internet. In modo del tutto indipendente il nostro obiettivo è quello di facilitare la tua ricerca di voli, hotel, attività traghetti e molto altroancora. Buona navigazione!

barcelona-20881581920
london-30781091920
paris-18529281920
istanbul-24300721920
amsterdam-6864601920
prague-13505421920
belem-tower-28098181920
budapest-4957521920
berlin-18824011920
SummerSpecials5

Iscriviti alla nostra Newsletter

Lasciaci la tua mail e ti terremo informato su tutte le nostre attività.

Le ultime offerte dal nostro Blog

I lavori emergenti nel mondo del turismo

25/05/2019, 12:13

I-lavori-emergenti-nel-mondo-del-turismo

Community manager, Travel designer, Travel influencer al Deep. Ecco alcuni dei nuovi mestieri nel settore dei viaggi e delle vacanze. Entusiasmo, passione, formazione e specializzazione sono le parole d’ordine.